Week End Baia sommersa, Miseno, Cuma e Pozzuoli

Baia sommersa, Miseno, Cuma e Pozzuoli
Le residenze imperiali, la città sommersa e l’antro della Sibilla
con Silvia De Angelis
25 e 26 giugno 2022
Un week end per riscoprire alcuni tra i luoghi più belli della Campania Felix, così come gli antichi chiamavano la regione famosa per l’amenità dei luoghi e la mitezza del clima. La costa dai Campi Flegrei è infatti costellata da eleganti ville costruite dagli imperatori e dall’alta aristocrazia romana.
Oggi, il territorio dei Campi Flegrei (dal greco: campi ardenti) è una terra divisa tra un intenso sviluppo edilizio moderno ed uno straordinario passato.
Una terra sospesa tra mito e leggenda; ricca di luoghi i cui nomi leggendari riecheggiano nelle pagine dell’Eneide di Virgilio è tuttora segnata dagli intensi fenomeni vulcanici che hanno in alcuni casi dato origine a scenari quasi infernali, quali i laghi di Averno e di Lucrino e le Solfatare di Pozzuoli, nonché al fenomeno del bradisismo.
Baia fu il luogo di villeggiatura prediletto dagli imperatori romani, purtroppo a causa della natura vulcanica e dei fenomeni legati al bradisismo (innalzamento e/o abbassamento del livello del suolo con conseguente sommersione delle aree di costa) molte di queste testimonianze si trovano oggi sotto il livello del mare e possono essere ammirate solo con un’escursione subacquea o speciali battelli dal fondo trasparente.
Un itinerario che intende riscoprire la ricchezza del territorio dei Campi Flegrei, unico dal punto di vista geologico e archeologico. Andremo alla scoperta di imponenti resti archeologici, alcuni di recente apertura come il Rione Terra a Pozzuoli, l’affascinante itinerario sotterraneo consente di riscoprire un quartiere dell’antica Colonia di Puteoli, sede del più importante porto di approvvigionamento dell’urbe ed altri siti archeologici, non ancora troppo noti ai turisti, come l’affascinante Antro della Sibilla a Cuma o la Piscina Mirabilis a Bacoli, immenso serbatoio idrico per il rifornimento della flotta navale. A Bacoli visiteremo anche l’incantevole Casina del Lago Vanvitelliana.
Uno sguardo anche dal mare, per scoprire la ricchezza sommersa di Baia a bordo di un battello dal fondo trasparente in vetro. E, infine, ci attende un ottimo pranzo a base di pesce in un celebre locale affacciato sul mare.
1° giorno
– Partenza in pullman da Roma: ore 6:45 Piazzale dei Partigiani
– Arrivo a Cuma e visita del Parco archeologico di Cuma
– tempo libero per il pranzo
– Pomeriggio: Pozzuoli, visita della città e dell’area archeologica del Rione Terra
– Arrivo cena e pernottamento Hotel American**** a Pozzuoli
2° giorno
– Colazione in hotel
– Mattina: visita guidata al Parco Archeologico di Baia, escursione Baia Sommersa con motonave Cymba
– Alle ore 13:30 pranzo da Fefè sul porto di Bacoli a base di pesce
– Pomeriggio: visita alla Piscina Mirabilie e alla Casina Vanvitelliana di Bacoli
– Rientro in pullman per Roma, arrivo previsto per le ore 20:30 circa
PROGRAMMA VIAGGIO
Sabato 25 giugno
Appuntamento: ore 6,45 piazza dei Partigiani (Stazione Ostiense) e partenza in pullman con destinazione Cuma per la visita del Parco Archeologico di Cuma.
Lungo il tragitto verrà effettuata una sosta in autogrill.
A Cuma, in questo luogo misterioso e affascinante, la sacerdotessa di Apollo formulava presagi e prediceva il futuro. L’antro della Sibilla è una suggestiva galleria lunga 131 metri scavata interamente nei banchi di tufo, al cui termine si conserva l’antro, un vasto ambiente coperto a volta con tre nicchie ai lati. Oltre il famoso Antro della Sibilla, la cui identificazione è stata condotta anche sulla base del testo virgiliano, il sito comprende i resti dell’acropoli della antica colonia calcidese da cui partirono nel V secolo a.C. i primi fondatori di Neapolis. Dall’Acropoli greca avremo occasione di ammirare una magnifica vista sul mare del litorale domizio e sulla vicina isola di Ischia.
Al termine, raggiungeremo Pozzuoli, dove avremo tempo libero a disposizione per il pranzo (non fornito).
Nel pomeriggio, con la nostra guida visiteremo la città Pozzuoli, colonia romana del 194 a.C., divenuta in età imperiale la principale base navale e punto di arrivo delle merci destinate a Roma. Celebre è il c.d. Serapeo, in realtà identificato con il Macellum (mercato) dove particolarmente evidente è il fenomeno del bradisismo che ha interessato l’intera costa.
Visiteremo il Rione Terra, un percorso archeologico sotterraneo di grande suggestione, inaugurato nel 2002, che consente di percorrere una vasta porzione dell’antico tessuto urbano, esteso su una superficie di oltre due chilometri quadrati. Gli scavi hanno rivelato il passato, celato nell’abitato del Seicento in un ottimo stato di conservazione e di leggibilità, rivelando una continuità topografica tra la città antica e quella moderna, ricostruita dopo la nascita del Monte Nuovo.
Arrivo in serata all’hotel American**** a pochi chilometri dal centro di Pozzuoli. Sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.
Domenica 26 giugno
Prima colazione in Hotel e check out
Mattina: visiteremo il parco archeologico di Baia che conserva le celebri terme. Ammireremo il cosiddetto Tempio di Mercurio, una sorta di piccolo Pantheon, un edificio a pianta circolare con occhio sommatale, oggi per metà sommerso dall’acqua. Per questo ammireremo anche i resti sommersi di Baia a bordo del battello Cymba, un’imbarcazione dall’ampio ponte e dal fondo finestrato che consente ai passeggeri di navigare osservando le ville, i mosaici policromi ed i reperti sommersi appartenenti alle numerose costruzioni di ville ed edifici romani.
Pranzo: nel caratteristico ristorante “Da Fefè” affacciato sul porto di Bacoli per gustare un raffinato menù di specialità marinare.
Pomeriggio: ultima tappa del viaggio, visiteremo le strutture legate al porto navale di Miseno, sede della flotta navale imperiale, di cui la straordinaria Piscina Mirabilis, immenso serbatoio idrico per l’approvvigionamento idrico, restituisce in parte l’idea della grandiosità e della perfetta organizzazione della più potente flotta militare del Mediterraneo.
La più grandiosa cisterna dell’antichità, con una capienza di oltre 12000 metri cubi d’acqua, suddivisa in cinque navate, alimentata dall’acquedotto del Serino e creata per assicurare il rifornimento idrico alla flotta navale.
Prima di ripartire, a Bacoli visiteremo la Casina Vanvitelliana del lago. Il Real casino Borbonico del Fusaro, splendido gioiello di architettura tardo barocca,fu  costruito nel 1782 dall’architetto Carlo Vanvitelli, figlio del celebre Luigi (autore della Reggia di Caserta) su commissione di Ferdinando IV di Borbone (1751 – 1825), Re del Regno di Napoli. La residenza occupa una piccola emersione di terra all’interno del lago Fusaro e fu adoperata come luogo di riposo dopo le battute di caccia e di pesca del Re.
Arrivo a Roma (Piazzale dei Partigiani) previsto in serata ore 20:30 circa
QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA: € 350,00 
supplemento singola € 30,00
La quota comprende
– viaggio e trasferimenti in pullman GT privato con accompagnatore a bordo
– pernottamento e cena in Hotel American**** a Pozzuoli
– visite guidate
– biglietto ingressi siti a pagamento
– sistemi audio-riceventi
– tassa di soggiorno
– assistenza e accompagnamento personale Spazio Libero per tutta la durata del viaggio
– assicurazione RC
– polizza annullamento anche in caso di Covid-19 e spese mediche.
La quota non comprende
– supplemento camera singola € 30,00
– pranzo di sabato
– bevande extra consumate in hotel
– quanto non espressamente indicato nella “la quota comprende”.
MODALITA’ DI PRENOTAZIONE

La prenotazione si effettua telefonicamente o tramite e-mail e, previa conferma di disponibilità, si intende confermata tramite il versamento di un ACCONTO di € 150,00 da corrispondere entro il 23/05/2022 in contanti presso la nostra sede o tramite bonifico bancario

Il SALDO di € 200,00 (oltre eventuale supplemento singola) dovrà essere corrisposto entro il 01/06/2022.

Data

Giu 25 - 26 2022
Expired!

Ora

06:45

Costo

350.00€
Categoria
QR Code