Rinascimento a Roma. Il Tempietto del Bramante al Gianicolo

Visita guidata con Marianna D’Ovidio

Bramante riuscì, nel 1503, a plasmare in una forma architettonica l’idea assoluta di perfezione, realizzando il piccolo tempio dal valore simbolico, a pianta circolare, come gli antichi templi a tholos e i mausolei, che reintroduce in età rinascimentale l’ordine dorico-tuscanico, il più “semplice” tra gli stili classici. Le dimensioni dell’edificio erano ridotte perché non aveva una funzione pratica ma simbolica, era stato eretto, infatti, sul luogo in cui secondo la tradizione cristiana era stato ucciso San Pietro. La piccola costruzione ha però il respiro di un grande tempio e assume l’imponenza e la dignità dei grandiosi edifici imperiali romani. Secondo il progetto di Bramante il Tempietto doveva essere inserito in un chiostro circolare che riprendendo il motivo del colonnato l’avrebbe amplificato suggestivamente. Il tempietto è ora accessibile dall’attigua Accademia di Spagna. Ammireremo dall’alto del colle sacro al dio Giano la splendida vista su Roma.

Appuntamento: Piazza S. Pietro in Montorio, 2 fronte chiesa; visita e auricolari € 12,00

Data

Ott 02 2021
Expired!

Ora

10:30

Costo

12.00€
Categoria
QR Code